Archivio Societario

  • TRASFERIMENTO DI QUOTE SOCIALI, INTESTAZIONE FIDUCIARIA E PACTUM FIDUCIAE

    * Cassazione, sentenza 19 maggio 2020, n. 9139, sez. I civile Il contratto di trasferimento di quote di partecipazione relativo a una società, indipendentemente dall’eventuale esistenza di immobili nel patrimonio di questa, non richiede né ad substantiam né ad probationem la forma scritta, la quale non è dunque necessaria per la validità ed efficacia della […]

  • CONIUGI IN COMUNIONE LEGALE E SOCIETA’ DI PERSONE

    Cassazione, ordinanza 27 aprile 2020, n. 8222, sez. I civile Tra coniugi in regime di comunione legale può essere costituita una società di persone, con un patrimonio costituito dai beni conferiti dagli stessi, essendo anche le società personali dotate di soggettività giuridica, sicché, in caso di recesso di un socio, sorgendo a carico della società […]

  • FUSIONE PER INCORPORAZIONE E RAPPORTO DI CAMBIO

    * Cassazione, sentenza 20 aprile 2020, n. 7920, sez. I civile Nel caso di fusione per incorporazione, il rapporto di cambio tra azioni di risparmio della società incorporata e azioni ordinarie della società incorporante deve calcolarsi tenendo conto che il valore delle prime non è necessariamente coincidente con quello delle azioni ordinarie della stessa incorporata, […]

  • RECESSO DEL SOCIO ED OBBLIGO DI LIQUIDAZIONE DELLA QUOTA

    * Cassazione, sentenza 27 aprile 2020, n. 8222, sez. I civile Il recesso di un socio comporta l’obbligo della liquidazione, a carico della società, della quota di questi, il cui valore va determinato ai sensi dell’art. 2289 c.c., tenuto conto del valore patrimoniale della quota al momento dello scioglimento del rapporto sociale. La domanda di […]

  • DIRITTO DI OPZIONE IN S.P.A. ED INVALIDITA’ DELLA DELIBERA

    Cassazione, sentenza 5 febbraio 2020, n. 2670, sez. II civile La deliberazione assembleare di aumento del capitale sociale di una società per azioni, che sia stata assunta con violazione del diritto di opzione, non è nulla, ma meramente annullabile, in quanto tale diritto è tutelato dalla legge solo in funzione dell’interesse individuale dei soci ed […]

  • RECESSO AD NUTUM

    *Cassazione, sentenza 21 febbraio 2020, n. 4716, sez. I civile È escluso il diritto di recesso “ad nutum” del socio di società per azioni nel caso in cui lo statuto preveda una prolungata durata della società (nella specie, fino al 2100), non potendo tale ipotesi essere assimilata a quella, prevista dall’art. 2437, comma 3, c.c., […]

  • FUSIONE E DECLARATORIA DI INVALIDITA’

    Cassazione, sentenza 28 febbraio 2020, n. 5602, sez. I civile In tema di fusione tra società, la preclusione alla declaratoria di invalidità dell’atto di fusione, sancita dall’art. 2504-quater c.c. per effetto della sua iscrizione nel registro delle imprese, tutela l’affidamento dei terzi e la certezza dei traffici, sicché, quando l’iscrizione dell’atto di fusione nel registro […]

  • Due pronunce della Cassazione in tema di socio moroso di s.r.l.: no all’esclusione per mancata liberazione di un aumento di capitale e applicabilità dell’art. 2466 c.c. anche in caso di fallimento

    Corte di Cassazione 21 gennaio 2020, n. 1185 e 25 febbraio 2020, n. 4956 La Cassazione, a breve distanza di tempo, è intervenuta con due distinti provvedimenti sulla questione della disciplina della mancata esecuzione dei conferimenti dovuti dal socio di s.r.l. di cui all’art. 2466 c.c. Nel primo provvedimento (Cass. 21 gennaio 2020, n. 1185) […]

  • FUSIONE PER INCORPORAZIONE

    *Cassazione, sentenza 10 dicembre 2019, n. 32142, sez. III civile La fusione per incorporazione non determina l’estinzione della società incorporata, né crea un nuovo soggetto di diritto, ma attua l’unificazione mediante l’integrazione reciproca delle società partecipanti alla fusione, risolvendosi in una vicenda meramente evolutivo-modificativa dello stesso soggetto giuridico, che conserva la propria identità, pur in […]

  • SOCIETA’ SPORTIVA S.P.A. E OGGETTO SOCIALE

    Cassazione, sentenza 16 dicembre 2019, n. 33040, sez. V civile L’adozione, da parte di una società sportiva professionistica, della forma della società per azioni ne comporta la soggezione allo statuto proprio di questo tipo sociale, senza che l’oggetto della sua attività possa influire, anche astrattamente, attraverso modifiche o deroghe, sui tratti salienti di quest’ultimo. Resta […]